La bandiera di questa generazione è l'ignominia e l'immoralità.


In questi ultimi tempi al campetto si entra spesso nel concetto 'spiritualità', come si o come non si entra in Paradiso, in fondo il momento storico non ha espressione di valori veri men che meno di verità vera. Mi permetto di legarmi al 'titolo' di questa riflessione - La bandiera di questa generazione è l'ignominia e l'immoralità - e vorrei darne senso.

Leggo definizioni:

moralità: se si dovesse fare l'elenco dei valori morali probabilmente la stragrande maggioranza delle persone includerebbe: amicizia, amore, bontà, buonsenso, coerenza, coraggio, educazione, fedeltà, fraternità, gentilezza, gratitudine, lealtà, onestà, saggezza, sincerità. Immoralità è esattamente l'opposto.

ignominia: grave disonore, vergogna infamante: cadere nell’ignominia; coprirsi d’ignominia. Persona, cosa o fatto che è causa di disonore, di infamia. Cosa brutta, mal fatta, di cattivo gusto.

Aggiungerei a specificazione: vendersi al sesso è immorale, bestemmiare è immorale, fottervi (ingannare, procurare un danno, ostentare il massimo disprezzo o la massima indifferenza nei confronti di qualcuno o di qualcosa, fregarsene) è immorale come farsi fottere (dare uno sguardo ai vostri pseudo-allenatori ...)  ect ...

Il titolo è ripreso da un messaggio della SS Vergine in una delle sue tante, oramai, apparizioni e credo sia ben visibile agli occhi di tutti lo squallore che si vive oggigiorno. Tutti oggi, comunque molti, gli youtuber allenatori sono immorali per definizione, tutti oggi, comunque molti, gli youtuber allenatori  costituiscono disonore (ignominia) compresi i ragazzi che da questi respirano tempo. Vedete, avete visto e vedrete azioni di uno squallore e non rispetto profondo eppure mai avete preso distanze. Certo, io sono estremista e probabilmente bastardo ma coerente, coraggio non manca viste le guerre che ho fatto e sto per iniziare, leale, sincero, fedele ect. mi piacerebbe trovare le stesse qualità/valori nei vostri youtuber allenatori che voi seguite tanto. Vengo infamato quotidianamente dai vostri youtuber allenatori codardi che vi disonorano con le loro bestemmie, atti (buttarsi a terra - prendere tecnici una partita si e l'altra anche e ...) e vocaboli atti diffamare chi mai è presente. Credo che chi non prende posizione rispecchia 'immoralità e ignominia' in senso lato e quindi presta il fianco a quello che il Cielo pare non volere affatto - in fondo chi accetta, seppur silenziosamente, ne condivide la filosofia, altrimenti si saluta e ci si allontana.

Il momento storico è giunto al suo punto di non ritorno, a breve la carestia sarà davanti agli occhi di tutti voi, che ancor non vedete, la guerra arriverà in italia (già detto) e altre malattie (già detto mesi or sono che prenderà la pelle) create dal vostro draghiano governo con ausilio di macchiette oscure (almeno a voi). La carestia voluta dal draghiano servirà a farvi mettere il microchip nel corpo (perchè solo così avrete possibilità di acquistare cibo fantastici zombie) e a vendervi definitivamente. Se solo si leggessero i discorsi del falso papa, del draghiano, di cui avete ricevuto copia di dichiarazioni, e dei potenti del mondo, forse sareste inorriditi. Non resta che affidarsi al Divino in cuore e mente, lasciando l'effimero a coloro che di questo vivono, del resto ho visto il dopo (molto è riportato nel mio libro The Door of Knowing cliccare sopra per leggerne parte - soprattutto parte finale inedita), quindi mi siedo non avendo altro da dire e fare, sorrido e attendo ancora una volta il ... ve lo avevo detto!

Credo sia oggi importante distinguere fede da spiritualità. Molti ritengono siano sinonimi ma non lo sono. Fede è esteriorità, come accennavo in questi ultimi giorni, che vede la partecipazione alla Messa, ad essere parte di un qualcosa come il Cattolicesimo. Spiritualità è invece interiorità, è il vivere seguendo la 'morale dell'anima', è un qualcosa che vivi tu, nel tuo interiore, nel tuo cuore, nel tuo essere, è, come il Basket, quello con la B maiuscola, uno stile di vita che non viene mostrato ma viene visto da tutti. Il resto è ... falsità populista. Non sono qui a 'imporre' un cammino che ritengo sia soggettivo, vorrei solo fare riflettere su ciò che il mondo propone, il come, il cosa, il quando e il perché.