Un pensiero per l'Estate


La felicità è come una farfalla: più la inseguirai, più ti sfuggirà, ma se rivolgerai la tua attenzione ad altre cose, arriverà e si siederà dolcemente sulla tua spalla. [Ref. Henry David Thoreau]

O no? O forse puoi seguire la farfalla e indurla dolcemente a sedersi sulla tua spalla? E se si, come? Argomento discusso a lungo con un'Amica con amore verso la meditazione e la lungimiranza dell'essere. BTA crede che la felicità può essere inseguita basta spostarsi su una dimensione diversa - e non uso il condizionale - la dimensione dell'Anima, del sè e, in questo momento storico, riteniamo sia imperativo rivedere le proprie priorità, se continuare a seguire il materiale e l'effimero oppure cercare di inseguire la felicita, quello stato d'animo al quale basta incrociare una verità, sia essa morale sia essa reale.

La presentazione della Felicità é, nella declinazione BTA, il trionfo di un discreto lusso, di opulenza rivisitata e di ricchi decori tradotti in modo non scontato. E'  la naturale eleganza, la raffinata informalità, la semplice bellezza dell'Anima. E' un semplice sorriso, quella visione sempre più sfumata oggi, che vuole comunicare quasi per trasparenze e contaminazioni che tu sei

luminose che esaltano la ricercata sinestesia tra visione e tattilità ambientali, quei due vocaboli che appartengono a due sfere sensoriali diverse, per comunicare attraverso una sequenza di sottointesi che stimolano la memoria sensitiva evocando quanto di più romantico ti appartiene.

Materiali e forme, che traducono tangibilità e intangibilità, richiamano il passato, spolverato e attualizzato da dettagli contemporanei. Tutte le tonalità del bianco e delle sue nuances, per una cena all'insegna dell'eleganza nel pieno rispetto della formalità.