Additivi alimentari comuni e sostanze chimiche dannose per i bambini.


Cosa hanno in comune una lattina di mais, una pizza da asporto, una bottiglia d'acqua riutilizzabile, uno yogurt verde brillante e un giocattolo gonfiabile per la piscina? Contengono tutti additivi alimentari o sostanze chimiche che possono essere pericolose per i bambini. Negli ultimi decenni, il numero di sostanze chimiche aggiunte agli alimenti e ad altri prodotti è salito alle stelle. Abbiamo creato tutti i tipi di plastica che vengono utilizzati in innumerevoli modi. Aggiungiamo conservanti agli alimenti per mantenerli freschi. Aggiungiamo sostanze chimiche agli alimenti per farli sembrare più attraenti. Abbiamo realizzato imballaggi per alimenti per mantenerli freschi. Aggiungiamo sostanze chimiche a lozioni e prodotti di bellezza per farli sentire, avere un aspetto e un profumo piacevoli ... l'elenco potrebbe continuare all'infinito dei modi in cui abbiamo inventato e utilizzato i prodotti chimici.

Abbiamo fatto tutto per quelle che all'epoca sembravano buone ragioni, ma stiamo imparando che molte di queste sostanze chimiche possono causare danni reali. In una dichiarazione politica intitolata Food Additives and Child Health , l'American Academy of Pediatrics mette in guardia su questi danni e sottolinea che spesso sono peggiori per i bambini. I bambini sono più piccoli, quindi la loro "dose" di una data sostanza chimica finisce per essere più alta. Si mettono le mani in bocca più degli adulti, quindi è probabile che ingeriscano di più. I loro corpi sono ancora in via di sviluppo, quindi possono essere maggiormente a rischio di danni - e sono giovani, quindi le sostanze chimiche hanno più tempo per fare più danni.

In particolare, la dichiarazione politica mette in guardia su:

Bisfenoli, come il BPA . Possono agire come l'ormone estrogeno e interferire con la pubertà e la fertilità. I bisfenoli possono anche aumentare il grasso corporeo e causare problemi al sistema immunitario e al sistema nervoso. Si trovano nel rivestimento di lattine di cibo e soda, plastica con il numero 3 o 7 e ricevute del registratore di cassa, tra gli altri luoghi. Si trovavano in biberon di plastica e tazze sippy; sebbene questo sia stato vietato, le bottiglie e le tazze più vecchie potrebbero ancora contenerle.
Ftalati. Questi possono anche agire come ormoni, interferendo con lo sviluppo genitale maschile e possono aumentare il rischio di obesità e malattie cardiovascolari. Sono onnipresenti, si trovano non solo negli imballaggi di plastica, nei tubi da giardino e nei giocattoli gonfiabili, ma anche in cose come smalti per unghie, lacche per capelli, lozioni e profumi.
Prodotti chimici perfluoroalchilici (PFC). Possono portare a bambini di basso peso alla nascita, problemi con il sistema immunitario, alla tiroide e alla fertilità. Si trovano comunemente in carta per alimenti, imballaggi di cartone e prodotti per la casa commerciali come tessuto idrorepellente e pentole antiaderenti.
Perclorato. Questa sostanza chimica interferisce anche con la funzione tiroidea e può interrompere lo sviluppo precoce del cervello. Si trova in alcuni imballaggi per alimenti secchi, è usato per ridurre l'elettricità statica, e talvolta nell'acqua potabile.
Coloranti alimentari artificiali. Questi sono stati trovati per aumentare i sintomi nei bambini che hanno disturbo da deficit di attenzione e iperattività o ADHD. Si trovano in tutti i tipi di prodotti alimentari, ma soprattutto in quelli commercializzati per i bambini.
Nitrati e nitriti. Questi possono interferire con la tiroide e con la capacità del sangue di fornire ossigeno al corpo. Possono anche aumentare il rischio di alcuni tipi di cancro. Sono usati per conservare il cibo e migliorarne il colore. Si trovano comunemente negli alimenti trasformati, in particolare nelle carni.

Allora cosa deve fare un genitore con additivi alimentari e prodotti chimici? Queste sostanze chimiche sono davvero ovunque e impossibili da evitare completamente. Ecco cosa suggerisce l'AAP:

Acquista e servi più frutta e verdura fresca o congelata e meno carni lavorate, soprattutto durante la gravidanza.
Poiché il calore può causare la fuoriuscita di BPA e ftalati dalla plastica negli alimenti, evitare di cuocere al microonde cibi o bevande in contenitori di plastica. Inoltre: lavare le plastiche a mano anziché metterle in lavastoviglie.
Usa più vetro e acciaio inossidabile invece della plastica.
Evita la plastica con i numeri 3, 6 e 7.
Lavarsi accuratamente le mani prima e dopo aver toccato il cibo e pulire bene tutta la frutta e la verdura.

E qui ci sono alcune altre idee:

Riduci i cibi in scatola e le bevande in generale.
Riduci i fast food e gli alimenti trasformati.
Leggi le etichette. Scopri cosa c'è nei prodotti che usi.
Cerca lozioni, saponi e altri prodotti naturali e privi di profumo.
Considera l'idea di creare prodotti per la pulizia della casa . Saresti stupito di ciò che può fare un po 'di bicarbonato di sodio o aceto.

L'idea non è quella di diventare paranoici (anche se è una sensazione comprensibile); l'idea è di essere informati e di apportare alcuni semplici cambiamenti che possono fare molto per mantenere i bambini e le loro famiglie più sani.